Seleziona una pagina
Instagram lancia la diretta condivisa

Instagram lancia la diretta condivisa

Vi siete mai fermati a pensare a quanto potrebbe essere bello avere un’ospite nelle vostre dirette Instagram? Se la risposta è si sappiate che da adesso sarà possibile. La social app ha ufficializzato l’avvio di questa fantastica funzione per tutti i suoi utenti.

Come funziona? Quando si andrà in diretta, in basso a destra, troveremo un’icona con due faccine. Premendo su quest’ultima si potrà accedere alla lista della persone che stanno seguendo la diretta, poi, selezionando un utente e cliccando su aggiungi, potrai invitarlo a far parte della tua diretta. La persona riceverà una notifica d’invito e, accettando, inizierà a far parte della trasmissione dal vivo anche sulla propria pagina, in modalità “split screen”.

“Questo è solo l’ultimo dei tanti aggiornamenti per le dirette video che abbiamo introdotto negli ultimi mesi, per dare alle persone sempre più possibilità di condividere in tempo reale – spiega l’ufficio comunicazione di Instagram in un comunicato – Ora, con la possibilità di invitare un amico ad unirsi alla propria trasmissione in diretta, le persone possono sentirsi ancora più a proprio agio nel condividere ciò che desiderano, in qualsiasi momento”.

La vita regolata dai social network, quello che sta accadendo in Cina ha dell’Assurdo!

La vita regolata dai social network, quello che sta accadendo in Cina ha dell’Assurdo!

Fan di Black Mirror? Questa notizia vi lascerà a bocca aperta! Ma anche se non lo siete, la cosa non vi lascerà di certo indifferenti. Siamo abituati a vedere la Cina come un paese molto particolare, colmo di quelle che noi consideriamo stranezze. Eppure l’ultima novità proveniente dal paese orientale ha davvero dell’assurdo, tanto che una cosa simile era apparsa nella famosa serie distopica, che affronta gli argomenti legati alla tecnologia ed all’innovazione, ipotizzandone i possibili risvolti negativi.

Una scena dell’episodio

In particolare, nella puntata dal titolo “Caduta libera” ogni aspetto della società è influenzato dal social network che la organizza e la divide in categorie. Tramite quest’ultimo, ogni utente attribuisce un punteggio agli altri, la media dei quali ti permette di accedere a varie categorie di beni e servizi, dalle automobili, alle abitazioni, fino ad avere la precedenza rispetto ad altri sui mezzi pubblici. In questa società distopica, lo stesso valore del denaro è subordinato alla propria valutazione social, con la conseguenza che, tra i requisiti per l’accesso a determinati beni corrispondano determinati punteggi, a punteggi più alti corrispondono beni migliori. Il tutto mescolato in un cocktail avvilente di maschere e finzione, senza che si possa conoscere il vero sentimento umanizzante.

Ma dalla finzione alla realtà il passo è breve. Il Governo cinese, infatti, sta sviluppando un grande database che attribuirà a tutti i cittadini un punteggio in base a competenze, comportamenti, errori e relazioni, una sorta di “Social Credit”, un punteggio social per tutti gli utenti registrati, schedandoli ed assegnando un voto alla loro credibilità.

Il punteggio

Da ciò che emerge da alcuni siti di informazione, una nota ufficiale descriverebbe il sistema come qualcosa che creerà «un ambiente di opinione pubblica nel quale il mantenimento della fiducia sia percepito come glorioso e che rafforzerà la sincerità negli affari governativi, quella commerciale, sociale e la costruzione della credibilità giudiziaria».

 

Se ciò non bastasse, ci sarebbe solo da aggiungere il fatto che lo strumento potrebbe diventare obbligatorio. Entro il 2020, infatti, ogni cittadino cinese potrebbe essere obbligatoriamente inserito in un gigante database nazionale, che conterrà informazioni personali, fiscali e politiche, fino ad includere, addirittura, piccole violazioni della legge, tasse pagate o non pagate. Tutto ciò contribuirà a calcolare un punteggio dedicato e inserire l’individuo nella classifica globale dei cittadini.

Secondo quanto riportato anche dalla Bbc, il sistema non è ancora stato sviluppato. Per ora il governo ha incaricato otto grandi aziende cinesi di creare gli algoritmi necessari al funzionamento del sistema di punteggi di «crediti social».

Una scena da Caduta Libera

Al sistema sono state già mosse critiche di ogni genere, molti lo hanno infatti definito orwelliano e lesivo dei diritti personali. Lasciamo per un attimo viaggiare l’immaginazione. Pensate a una vita costantemente, non solo monitorata, ma giudicata con un punteggio che varia in base a rapporti, azioni, successi e fallimenti. Probabilmente in una società con queste regole, sarebbe più che mai opportuno (lo è già, non neghiamolo) cercare di stare simpatici a tutti. Gli utenti sarebbero infatti incoraggiati a dare punteggi o critiche ad amici, conoscenti e colleghi, proprio come nella celebre serie Tv, con le moltissime conseguenze negative facilmente immaginabili, che porterebbero inevitabilmente a vivere in una società ambigua e disumanizzata, ancor più di quella attuale.

La Calabria da Nobel

La Calabria da Nobel

Sergio Gaudio

Il Nobel per la Fisica 2017 parla anche Italiano, Calabrese nello specifico. Il merito è di Sergio Gaudio, originario di Vibo Valentia, ma con un forte legame, come testimoniato anche dal suo cognome, con la città di Palmi. Gaudio è stato parte del team di ricerca che conquistato l’importantissimo riconoscimento nel campo della fisica, premiati per il loro lavoro all’interno dell’osservatorio interferometro laser delle onde gravitazionali, il LIGO (Laser Interferometer Gravitational-Wave Observatory).

 

LIGO è un progetto congiunto tra scienziati del California Institute of Technology (Caltech) e del Massachusetts Institute of Technology (MIT), sponsorizzato dalla National Science Foundation (NSF). La sua costruzione iniziò nel 2002, con un finanziamento iniziale di 365 milioni di dollari, ed era all’epoca il più grande e più ambizioso progetto mai finanziato dal NSF. Le basi di tale ricerca vanno ricercate lontano, nel lavoro di Albert Einstein.

I luoghi della ricerca

Il progetto LIGO si basa infatti sul lavoro di numerosi scienziati che cercarono di definire un esperimento per valutare una parte della teoria della relatività proprio di Einstein, l’esistenza delle onde gravitazionali. A partire dagli anni sessanta del Novecento, scienziati statunitensi, tra cui Joseph Weber, e sovietici, Mikhail Evgen’evich Gertsenshtein e Vladislav Ivanovich Pustovoyt posero le basi teoriche ed i primi prototipi di uno strumento basato sull’interferometria laser per il rilevamento delle onde gravitazionali.

Un grandissimo riconoscimento quello del Nobel, per un progetto di grandissima rilevanza scientifica che porta la firma anche di un uomo legato al nostro territorio, del quale è certamente orgoglio e vanto.

iPhone X – Una nuova generazione è nata!

iPhone X – Una nuova generazione è nata!

Da mesi circolavano in rete rumors sulle caratteristiche del nuovo Phone di casa Apple, finalmente il grande giorno è arrivato.
Ieri, al nuovissimo Steve Jobs Theater, i vertici di Apple hanno presentato la nuovissima generazione di prodotti.
Stiamo parlando di Apple Watch Series 3, Apple TV 4K , IPhone 8 (Una sorta di IPhone 7s) e soprattutto l’attesissimo IPhone X, “lo smartphone del futuro ” definito dal numero uno di Apple, Tim Cook, “il telefono che imporrà gli standard per i prossimi dieci anni.”

Ma di cosa si tratta di preciso? Quali sono le caratteristiche del nuovo IPhone X? Per prima cosa ricordiamo che è uno smartphone speciale che va celebrare i dieci anni dall’uscita del primo melafonino, che debuttò in commercio nell’ormai lontano 2007, rivoluzionando totalmente il mercato della telefonia mobile. Sulla scia di questa storia, iPhone X si pone come obiettivo di cambiare, ancora una volta, il mondo degli smartphone. Il device dispone di uno schermo 5,8 pollici che ricopre quasi totalmente la parte frontale dello smartphone e del Face ID per il riconoscimento facciale. Costerà 999 dollari nella versione da 64 GB e sarà disponibile sul mercato dal 3 Novembre.

Il nuovo melafonino utilizzerà reti neurali, che renderanno impossibile la contraffazione. Supportato da una Machine Learning, una macchina che integra un Processore A11 Bionical Neural Engine con specifici algoritmi. «Face ID impara a riconoscere chi siete, con qualsiasi taglio
di capelli, anche con il cappello» afferma Philip Schiller, vicepresidente di Apple per il product marketing mondiale. «Le vostre identità sono protette dalla ‘secure enclave’ A11». Dunque niente digital touch, il riconoscimento facciale e la nuova gesture sostituiranno il Touch ID. La nuova tecnologia di riconoscimento facciale permetterà anche di utilizzare Apple Pay, per pagare in qualsiasi momento con il proprio smartphone.

iPhone X possiede uno schermo OLED , il migliore per ciò che riguarda nitidezza e qualità d’immagine, il Super Retina Display, così rinominato da Apple, è uno schermo da 458 ppi, HDR e True Tone.

Il Keynote di ieri é servito anche a presentare altri prodotti come iPhone 8 e IPhone 8 Plus che andranno a costare rispettivamente 699 e 799 dollari e saranno disponibili sul mercato a partire dal 22 settembre.
Presentato poi anche l’Apple Watch serie 3, che disporrà di 2 versioni: normal e cellular. La più grande novità introdotta dal nuovo watch di Apple è la possibilità di inserire al proprio interno una scheda SIM (versione cellular). Vi sarà poi anche la possibilità di collegarsi ad Apple Music senza la necessità di portare con se l’iPhone ed accedere ad una libreria con oltre 40 milioni di brani. Il Watch 3 possiede anche, incorporati nel device, un altimetro e un rilevatore di temperatura che permetteranno di migliorare il parco dei servizi offerti dal nuovo prodotto Apple.

Infine, sul palco dello Steve Jobs theater è stata presentata anche L’Apple TV 4K, che ha come obiettivo quello di diventare la piattaforma di riferimento per i videogame. Non a caso durante la presentazione i ragazzi di that game company hanno presentato il loro nuovo gioco “SKY”, per Apple TV disponibile a breve su Apple Store.

Insomma il futuro di Apple è già cominciato!

Tablets are great for early morning meetings

Meditation synth trust fund, Schlitz 8-bit Tonx skateboard. Vice wayfarers quinoa gentrify, scenester Truffaut cliche XOXO distillery try-hard wolf fixie fingerstache Portland twee. Semiotics blog Marfa, stumptown normcore authentic retro beard Pitchfork flexitarian single-origin coffee. Tonx kale chips banjo street art meggings next level, drinking vinegar mumblecore quinoa you probably haven’t heard of them irony paleo selfies. Ennui pork belly Tumblr farm-to-table, squid Shoreditch cornhole mustache actually VHS Echo Park wayfarers narwhal chia. Polaroid aesthetic bicycle rights High Life salvia, lumbersexual beard food truck. Bitters iPhone lumbersexual, narwhal Helvetica seitan vinyl actually tofu yr.

Flannel kitsch gluten-free Wes Anderson Williamsburg heirloom. Migas Vice authentic, letterpress cray dreamcatcher Austin. Health goth cold-pressed pour-over semiotics photo booth Portland. Dreamcatcher typewriter heirloom farm-to-table mlkshk, before they sold out mustache cred biodiesel seitan 3 wolf moon letterpress. Migas ethical heirloom banh mi Intelligentsia meditation. Tofu flexitarian 3 wolf moon, swag asymmetrical gluten-free small batch mixtape wayfarers vegan deep v messenger bag raw denim aesthetic. Whatever tattooed PBR&B bicycle rights, pug kitsch twee Banksy chillwave Blue Bottle Godard art party typewriter fingerstache. (altro…)

Warning: you may be missing out on all the gaming fun!

Fingerstache YOLO cred single-origin coffee Shoreditch. Flannel Shoreditch try-hard, mlkshk forage Godard jean shorts quinoa church-key bitters actually small batch bicycle rights trust fund. Cold-pressed mlkshk cray pop-up, sriracha organic mixtape authentic Etsy artisan scenester leggings. Direct trade Brooklyn selvage four loko squid organic. Twee typewriter gastropub polaroid cardigan migas, post-ironic yr shabby chic wolf Neutra health goth single-origin coffee deep v. Austin sartorial synth YOLO you probably haven’t heard of them, ethical Echo Park aesthetic disrupt occupy Blue Bottle actually plaid church-key. Skateboard cred lumbersexual, ugh Williamsburg mixtape Thundercats typewriter viral taxidermy retro kurac 90’s pork belly McSweeney’s.

Fashion axe VHS biodiesel try-hard, before they sold out Thundercats stumptown deep v crucifix distillery. Fixie meditation ennui synth disrupt. Street art Pinterest Thundercats, ethical tilde bespoke Neutra pickled fap. Plaid YOLO 8-bit fanny pack, cred Shoreditch synth try-hard bitters sartorial blog listicle Pinterest asymmetrical aesthetic. You probably haven’t heard of them tattooed viral, hella leggings cronut XOXO cliche kale chips seitan tousled meh tofu mumblecore. Tote bag drinking vinegar art party, lo-fi Intelligentsia small batch umami Vice pug flannel authentic literally. Cronut messenger bag quinoa Etsy Marfa. (altro…)