Seleziona una pagina
StreetBall 3.0

StreetBall 3.0

Al via oggi la terza edizione di “StreetBall”, il torneo di Basket di Strada organizzato dalla Corporazione dei Bovari della Varia di Palmi. L’evento, che ha ottenuto grande successo nelle sue scorse edizioni, vedrà coinvolti gli iscritti in 3 giorni dedicati alla pallacanestro. Il torneo avrà luogo in Piazza 1 Maggio, a Palmi, a partire dalle 18.00 di oggi 3 Agosto, con le categorie Misto, Over45 ed Under14 (Gironi). Domani sarà la volta della Categoria Open (Gironi da 3 o 4 squadre in base agli iscritti) ed il 5 di Agosto Win or go Home.

Il torneo verrà suddiviso in quattro categorie: under14, Open, Over 45 e Misto.
Il modulo di iscrizione è disponibile sulla pagina facebook ufficiale dell’evento (“Corporazione dei Bovari della varia di Palmi”) e presso i negozi Ecosistema, Il Mondo Senza Glutine a Palmi o contattando gli organizzatori.

REGOLAMENTO DI GIOCO 3×3:

CAMPO e PALLA
Campo da Basket 3×3 di dimensioni 15m. (lar.) x11m. (lun) con un canestro,
Palla Size 6 da utilizzarsi in tutte le categorie

ROSTER
4 giocatori: 3 giocatori + 1 cambio
(la partita può essere disputata anche con 3 g.)

TIME-OUTS
1 per squadra, 30 secondi, chiamato in occasione di palla morta.

POSSESSO INIZIALE
Monetina. La squadra che vince il sorteggio potrà decidere se beneficiare del possesso del pallone a inizio gara o all’inizio di un eventuale tempo supplementare

DURATA PARTITA
1 x 10 minuti

LIMITE DI PUNTEGGIO
Vince chi arriva a 21 punti. Valido solo nel tempo regolare.

SUPPLEMENTARE
Vince la partita la squadra che segna per prima 2 punti.

PUNTEGGIO
1 punto il canestro dentro l’arco, 2 punti il canestro dietro l’arco

SHOT CLOCK
12 secondi (se non è disponibile il cronometro, sarà l’arbitro ad avvisare quando mancano 5 secondi per tentare il tiro)

POSSESSO DOPO UN CANESTRO REALIZZATO
Palla alla difesa esattamente sotto il canestro. La palla deve essere palleggiata o passata al di fuori dell’arco. La squadra in difesa non può toccare il pallone sul primo passaggio in uscita oppure finché il palleggiatore non è al di fuori dell’arco.

POSSESSO DOPO UNA PALLA MORTA
Scambio della palla al centro del campo oltre l’arco

POSSESSO DOPO UN RIMBALZO IN DIFESA O RECUPERO DIFENSIVO
La palla deve essere palleggiata o passata al di fuori dell’arco

SITUAZIONE DI PALLA CONTESA
Possesso alla difesa

FALLO SUL TIRO
1 tiro libero (o 2 tiri liberi se il fallo è commesso su un tiro dietro l’arco)

LIMITE DI FALLI PER GIOCATORE
Nessuno

LIMITE DI FALLI PER SQUADRA
6

BONUS PER FALLI DI SQUADRA 7, 8, 9
2 Tiri liberi

BONUS PER FALLI DI SQUADRA DAL 10 IN POI
2 Tiri liberi + possesso di palla

SOSTITUZIONE
Solamente nei casi di palla morta, prima del tocco della palla. I sostituti devono sostare a metà campo oltre la linea. I sostituti possono entrare in campo solamente dopo che il loro compagno di squadra è uscito dal campo ed ha stabilito un contatto fisico con chi deve entrare oltre la linea opposta al canestro (metà campo). Le sostituzioni non richiedono nessun intervento da parte degli arbitri o degli ufficiali. *Un giocatore è considerato “fuori dall’arco” se nessuno dei suoi piedi è all’interno o calpesta l’arco.

La F.Tigano presenta il suo nuovo opposto Laganà

La F.Tigano presenta il suo nuovo opposto Laganà

Dopo l’annuncio dell’ingaggio del palleggiatore, in casa pallavolo Franco Tigano Palmi si chiude la diagonale con l’arrivo dell’opposto Domenico Laganà classe 1995, reggino doc. Laganà nelle ultime tre stagioni, praticamente quelle che lo hanno lanciato nel volley nazionale, ha giocato a Letojanni (2015/16) che in quella stagione si piazzò al secondo posto della classifica di serie B2, per passare l’anno dopo a Sorrento in serie B disputando una bella stagione in un campionato più complicato e difficile ottenendo con la sua squadra un lusinghiero terzo posto in graduatoria. Quella dello scorso anno è storia recente. Una storia brillante per l’opposto reggino che sotto la guida di Antonio Polimeni e con la maglia del Cinquefrondi raggiunse e disputò i play off per la promozione in serie A2 persi al cospetto di formazioni ben più attrezzate e con risorse ben più consistenti. Per Laganà la soddisfazione di aver dimostrato di essere se non il più forte il secondo miglior opposto della categoria, dietro al solo Spescha che trascinò il Lamezia in serie A. La sua fu una stagione meravigliosa fatta di qualità, quantità e continuità. Laganà entusiasmò per il suo grande salto, per la qualità del suo braccio e per la buona variazione dei colpi in attacco. La sua battuta ha spesso fatto danni nella linea di ricezione avversaria. Insomma, un acquisto mirato da parte della società su suggerimento di Polimeni che del ragazzo conosce tutti i pregi. Laganà si è detto orgoglioso di vestire ancora la maglia di una squadra calabrese e non vede l’ora di rimettere piedi in campo per gli allenamenti e per il campionato che dovrà vedere lui e i suoi compagni attori protagonisti.

Arriva il Palleggiatore in casa Pallavolo Franco Tigano

Arriva il Palleggiatore in casa Pallavolo Franco Tigano

Dopo De Paola (schiacciatore), dopo Saturnino (libero) è la volta di ufficializzare il palleggiatore della Pallavolo Franco Tigano Palmi. Si tratta di Diego Andropoli, nome che circolava già da qualche giorno nei rumors del mondo del volley,   classe 1983 per 189 cm, lo scorso anno nella Area Brutia volley Team Cosenza.  Un palleggiatore di esperienza, completo in tutti i fondamentali, con delle buone mani, tatticamente molto attento e affidabile, forte in difesa. Ha avuto ottimi maestri in gioventù da Perrotta (ha fatto tutto il settore giovanile con la Milani Rende quando alla guida c’era appunto il tecnico di Paola) a Giandomenico Dalù, prima di passare ad ascoltare i consigli di  Camillo Placì e quelli di Antonio Babini dopo. Ha giocato anche sotto la guida di Jeroncic e Antonio Cavalera. Insomma un bel bagaglio di esperienza e qualità che insieme a un carattere rassicurante ne fanno un giocatore apprezzabile.

 

“Non potevo più dire di no ad Antonio Polimeni – afferma il neo palleggiatore della Franco Tigano- che per alcuni anni ha sempre tentato di portarmi nella sua squadra. La sua stima incondizionata nei miei confronti ha fatto vacillare la mia scelta di non muovermi dalla mia Provincia (che ho rispettato per anni) e a farmi prendere la decisione di vestire la maglia della Pallavolo Franco Tigano. L’ho fatto con convinzione e sono pronto a dare tutto per questa maglia, per questa società, per i miei compagni e per i miei nuovi tifosi. Mi hanno parlato del progetto, ho conosciuto il presidente Pino Carbone e sono certo che quest’anno io e i miei compagni daremo grandi soddisfazioni alla Città, ai tifosi e alla dirigenza.”

Ekuba Palmi: arriva Alessia Travaglini.

Ekuba Palmi: arriva Alessia Travaglini.

Il nuovo acquisto della Ekuba Volley Palmi ha davvero del clamoroso, per il valore tecnico e sportivo della giocatrice appena ingaggiata. Il pubblico di Palmi ha già visto all’opera questa giocatrice, ospite per due volte a Palmi delle partite contro la Golem, durante il campionato di serie A2. Stiamo parlando di Alessia Travaglini, la fortissima centrale nativa di Ascoli Piceno che per ben 12 anni ha fatto il bello ed il cattivo tempo in serie A2, giocando per ben cinque stagioni con la maglia di Soverato, di cui è diventata leader indiscussa e capitano.

Una centrale affermatasi tra le più importanti dell’intero campionato di A2, di cui è stata tra le assolute protagoniste fino alla stagione appena conclusasi. Ora, la Travaglini raggiungerà Palmi, per giocare con la maglia dell’Ekuba, la società palmese che si appresta ad affrontare il suo primo campionato di serie B1.

 

 

I dettagli sono stati riportati dalla stessa società nel comunicato stampa ufficiale relativo all’acquisto.

COMUNICATO STAMPA:

È davvero un super colpo quello messo a segno dalla dirigenza dell’Ekuba Volley Palmi per la prossima stagione del campionato di serie B1, al centro dello scacchiere di Mister Celi agirà infatti Alessia Travaglini. La centrale nativa di Ascoli Piceno è stata infatti ingaggiata dal Ds Pierangelo Cannatà per partire sin da subito alla grande per il primo campionato di serie B1 della squadra bianco azzurra. La fortissima giocatrice ha deciso di sposare il progetto pallavolistico della società palmese, scendendo di una categoria rispetto alla serie A2, che per tanti anni l’ha vista protagonista assoluta con la maglia di Soverato, squadra della quale era il capitano. Ciò, nonostante il grande interesse e le numerose offerte pervenute da altre squadre di serie A2, desiderose di ingaggiare la fortissima centrale. Quello tra la Travaglini e il volley Soverato è stato un matrimonio lungo e pieno di soddisfazioni, iniziato nel iniziato nel 2012 e terminato nel corso della scorsa stagione con il passaggio alla Polisportiva 2 Principati di Baronissi. La Centrale classe 1988 ha lottato nel campionato di serie A2 sin dal 2009, affermandosi sin da subito come una delle giocatrici più forti nel suo ruolo. Ed è da giocatrice al top tra le centrali che Alessia ha scelto il progetto Ekuba Palmi per il prosieguo della sua carriera. Grande soddisfazione nelle parole del Direttore Sportivo Pierangelo Cannatà, che ha spiegato: «Credo che basti semplicemente dire 12 anni di serie A, di cui cinque a Soverato, per spiegare chi è Alessia Travaglini, l’atleta. Voglio però parlare di Travaglini donna, una ragazza fantastica, disponibile e altruista. Una persona che ti conquista pochi secondi dopo averla conosciuta. Sempre con il sorriso, anche quando, magari, vorrebbe urlare tutta la sua rabbia». Riguardo i dettagli del colpo, Cannatà ha poi aggiunto: «Abbiamo raggiunto un accordo nel breve tempo necessario per bere un caffè. Le proposte che le erano arrivate per continuare a giocare in A erano tante, ma ha scelto noi e ciò mi inorgoglisce e riempie di infinita gioia. #chianuchianu, diceva un nostro motto. Piano piano».

Alessandro Saturnino sarà il libero della Pallavolo F.Tigano

Alessandro Saturnino sarà il libero della Pallavolo F.Tigano

Arriva il libero in casa pallavolo Franco Tigano Palmi. Si tratta di Alessandro Saturnino, classe 1996, ancora giovane ma con già due campionati di serie A2 da titolare alle spalle con la la Scarabeo Roma lo scorso anno e due anni prima nel Civita Castellana. Da giovanissimo si è cresciuto nelle giovanili della MRoma conquistando numerosi titoli  giovanili disputando anche le finali nazionali Junior League.

Fortemente voluto dal tecnico Antonio Polimeni, Alessandro Saturnino non vede l’ora di gettarsi nella mischia per la prossima stagione di serie B maschile, motivatissimo dalle ambizioni societarie e dal buon nome che la giovane società palmese già vanta nel mondo della pallavolo e presso i procuratori dei giocatori. Nel suo video messaggio, pubblicato nella pagina facebook della Pallavolo Franco Tigano, il giocatore ha voluto mandare un saluto ai suoi nuovi tifosi e ha utilizzato parole di stima per il presidente Pino Carbone con il quale ha avuto modi di scambiare qualche parola via telefono. “Sono impaziente di entrare a far parte di questa grande famiglia e di partire in quarta fin da subito. Io e miei compagni ripagheremo i tifosi e la società con grande impegno e sono certo che faremo grandi prestazioni”.

Anche per lui appuntamento per il 2 agosto per il ritrovo della squadra e il giorno dopo a sudare nel palazzetto Surace

 

 

Ufficio Stampa 

Pallavolo F.Tigano

Ekuba: in cabina di regia Perata

Ekuba: in cabina di regia Perata

Primo colpo per la squadra Palmese. In cabina di regia arriva Isabella Perata.

Comincia la creazione del nuovo roster per la Ekuba Volley Palmi, che si prepara ad affrontare il suo primo campionato di serie B1. Il primo colpo per la nuova stagione riguarda la cabina di regia, con l’acquisto della giovane palleggiatrice Isabella Perata, cresciuta nel vivaio di talenti di Club Italia. Classe 1997, 1 metro e 83 di statuta, Isabella Perata è cresciuta nel club azzurro sotto la guida i coach Marco Mencarelli, insieme a giocatrici come Paola Egonu, Alessia Orro e Beatrice Berti. Per lei anche una esperienza in serie A2, nella stagione 2014/2015, durante la quale ha giocato con i colori di Volalto Caserta. Nella stagione 2016-2017, giocando per LeAli Padova ha sfiorato di poco l’accesso ai playoff. Nel corso dell’ultima stagione, Isabella ha inizialmente diretto la regia per il Volley Vicenza, per poi trasferirsi tra le fila della Don Colleoni.

Pur essendo una palleggiatrice, nel corso del tempo si è contraddistinta per i buoni risultati a livello realizzativo. Isabella Perata è infatti molto brava a muro e non disdegna la realizzazione di punti dalla linea di fondo campo al momento del servizio.

L’Ekuba Volley Palmi ha deciso di puntare fortemente su questa ragazza legandola a se per 2 stagioni sportive, certa delle sue doti sportive ed umane. Nei prossimi giorni sono attese novità per i prossimi tasselli che andranno a formare il roster della squadra calabrese.