Seleziona una pagina
Risotto al melograno – A Sheep in the kitchen

Risotto al melograno – A Sheep in the kitchen

Questa settimana torno tra voi con uno dei miei risotti. Questo è abbastanza insolito, ma altrettanto sfizioso veloce e davvero buonissimo. Il risotto al melograno è in grado di stupire i vostri ospiti con semplicità. E poi siamo in tema pre natalizio, ci meritiamo che anche il risotto sia rosso!

Ingredienti:

Cipolla rossa 1

Olio EVO

Riso 350 gr

Vino rosso q.b.

Melograni 2

Brodo  1 lt

Parmigiano 50 gr

Misto pepe q.b.

Sale q.b.

Procedimento:

Se mi seguite conoscete già il procedimento dei miei risotti, iniziate con lo sbucciare e tagliare finemente la cipolla.

 

Fatela rosolare in un tegame con un giro d’olio a fuoco moderato e intanto mettete il brodo a scaldare in un pentolino. Quando la cipolla si sarà consumata aggiungete il riso e lasciatelo tostare per qualche minuto. Quindi alzate la fiamma e sfumate con abbondante vino rosso.

 

Una volta che il vino sarà evaporato aggiungete il brodo un po’ alla volta, in modo che il riso non risulti mai asciutto e impostate i minuti di cottura indicati sulla confezione.

Nel frattempo aprite i melograni e sgranateli. Attenzione! Questa è un’operazione davvero pericolosa! Se non starete attenti penseranno che abbiate commesso una strage nella vostra cucina, rischierete di seminare succo rosso su qualunque parete esistente.

Quindi se vi siete salvati dai chicchi di melograno spremeteli con un passa verdure o meglio ancora con un estrattore. E tenetene da parte un paio per la decorazione finale.

Qualche  minuto prima che il riso sia cotto aggiungete il succo di melograno e mantecate con abbondante parmigiano grattugiato, salate e pepate.

Servite il riso caldo e decorate con i chicchi di melograno tenuti da parte.

Buona prima domenica di avvento, in rosso.

A Sheep in the kitchen

Penne carciofi olive e capperi – A Sheep in the kitchen

Penne carciofi olive e capperi – A Sheep in the kitchen

Questa ricetta la dedico ai giorni più difficili della settimana, quelli in cui non te ne va bene una e solo l’idea di metterti ai fornelli ti fa inorridire. La dedico a quei giorni terribili, come il giovedì per mio marito. La ricette è a prova di sfiga, è talmente facile che non si può sbagliare. L’unica accortezza che si deve avere riguarda gli ingredienti che devono essere di ottima qualità. Ma sono ingredienti semplici e buoni come le olive e i capperi. Comprateli buoni e teneteli in frigo, lì pronti per l’occasione. Stessa cosa può dirsi per i carciofi, se li avete freschi tanto meglio, ma a quel punto sarà più complesso tenere a bada gli imprevisti. Per andare sul sicuro teneteli puliti e tagliati a spicchi nel congelatore, così non dovrete far altro che buttarli in padella.

Ingredienti:

Carciofi 300gr

Olive pugliesi due pugni

Capperi sotto sale un pugno

Olio EVO q.b.

Pasta 400 gr

Sale q.b.

Aglio uno spicchio

Parmigiano grattugiato due cucchiai

Procedimento:

Per prima cosa mettete a bollire l’acqua nella pentola, al bollore salate e buttate la pasta. Io tengo sempre in considerazione il tempo indicato sulla confezione, il metodo della nonna “Assaggia se è cotta” è lontanissimo dalle mie abitudini.

Intanto fate soffriggere l’aglio in una padella con un filo d’olio EVO, mantenete la fiamma moderata finché non sentirete quel buono odore di aglio cotto, ma non bruciato. 

Quando l’odore avrà pervaso la casa aggiungete i carciofi e lasciate cuocere per una decina di minuti. Appena i carciofi saranno ben rosolati aggiungete le olive i capperi e aggiustate di sale.

   

Quando la pasta sarà cotta non scolatela, ma trasferitela nella padella con i carciofi le olive e i capperi con un mestolo forato. Alzate la fiamma e mantecate con del parmigiano, aggiungendo acqua di cottura se necessario.

 

Servite velocemente e ce l’avrete fatta, il pranzo è pronto e riuscito. Rapido, facile e gustosissimo.

Godetevi questa domenica.

Un abbraccio,

A Sheep in the kitchen.

Torta zucca e cannella Bimby – A Sheep in the kitchen

Torta zucca e cannella Bimby – A Sheep in the kitchen

Oggi ricetta dal gusto insolito, dalle note spiccatamente svedesi. Vi sembrerà di essere seduti in un moderno tavolino del bar Ikea (nel senso migliore del termine). Perché noi amiamo Ikea, chi ci conosce lo sa, non è Natale senza la scatola rossa di biscotti Pepparkaka. Questa torta li ricorda terribilmente, così come ricorda gli omini di pan pepato e in un attimo sei lì insieme a Shrek e Pinocchio coinvolto in qualche stravagante avventura.

Ingredienti:

Zucca 400 gr

Cannella 5 gr

Cioccolato fondente 150 gr

Uova 3

Farina 200

Fecola di patate 100 gr

Zucchero 120 gr

Olio di semi 100 gr

Lievito per dolci 1 bustina

Sale un pizzico

Procedimento:

  1. Pulite la zucca privandola dei semi ed eliminandone la scorza. Se la scorza è molto spessa potrebbe sembrare un’impresa titanica, fatelo sempre su un tagliere e avrete le dita salve! Quindi tagliate la zucca a pezzetti e infornate in forno statico a 180° per 30/35 minuti. Dopodiché lasciatela raffreddare ed eventualmente scolare se dovesse risultare troppo umida.
  2. Tritate il cioccolato fondente 20 sec./vel. 5 e tenete da parte.
  3. Tritate anche la zucca cotta 30 sec./vel. 5 e raccoglietela sul fondo con la spatola.
  4. Aggiungete lo zucchero, l’olio di semi, la farina, la fecola di patate, la cannella, il cioccolato, le uova e amalgamate 3 min./vel.4
  5. Unite il lievito e un pizzico di sale 20 sec./vel.4
  6. Imburrate e infarinate una tortiera e aggiungetevi il composto. 
  7. Fate cuocere a 180° per circa 40/45 minuti, facendo la prova stecchino per verificarne la cottura.
  8. Lasciate raffreddare, sformate la torta e gustatela magari con qualche ciuffetto di panna.

Buona domenica nordeuropea,

A Sheep in the kitchen

Burger di lenticchie – A Sheep in the kitchen

Burger di lenticchie – A Sheep in the kitchen

Non siate prevenuti, forza! I burger sono un modo alternativo e sfizioso per proporre i legumi.

Ideali soprattutto per i bimbi che storcono sempre un po’ il naso davanti ad un piatto di pasta e lenticchie, ma ottimi anche per i mariti “lamentosi” come il mio!

Sono molto semplici da fare, si cuociono le lenticchie normalmente e poi si impastano per fare i burger, ma ecco gli ingredienti:

 

Lenticchie secche 200 gr

Brodo vegetale 300 ml

Cipolla ½

Sedano 1 gambo (facoltativo)

Carota 1

Olio EVO q.b.

Pangrattato 100 gr

Parmigiano

Provola 50 gr (facoltativa)

Prezzemolo q.b.

Sale (se necessario)

 

Procedimento:

 

Preparate il soffritto di carota, sedano e cipolla, quindi aggiungete le lenticchie secche che avrete precedentemente sciacquato o preferibilmente lasciato in ammollo per un’oretta.

Dopo aver fatto insaporire le lenticchie aggiungete il brodo vegetale e lasciate cuocere per 30/40 minuti, mescolando di tanto in tanto.

Quando il brodo si sarà asciugato completamente trasferite le lenticchie in una terrina e impastatele insieme a metà del pangrattato, al parmigiano e al prezzemolo. Se necessario aggiungete del sale.

Formate allora con l’impasto delle palline e mettete al centro un pezzetto di provola, quindi schiacciate con le mani per dare forma ai burger e passateli nel restante pangrattato.

Mettete un filo d’olio su una padella e cuocete i burger due minuti per lato.

Serviteli come preferite: in un panino con lattuga o rucola pomodoro e cipolla oppure accompagnandoli alle salse che più vi piacciono.

Le lenticchie così saranno gustosissime e avrete un’ottima alternativa vegetariana per le vostre serate, dai provateci!

A presto,

A Sheep in the Kitchen

Crostata di cioccolato al cioccolato – A sheep in the kitchen

Crostata di cioccolato al cioccolato – A sheep in the kitchen

Non è un gioco di parole, è che questa crostata è proprio tanto cioccolatosa!

Il 105 Group l’ha gustata alla meravigliosa cena che finalmente siamo riusciti ad organizzare a casa del nostro mitico Segretario.

Bando alle ciance, ecco gli ingredienti:

PER LA FROLLA:

Farina tipo 00 200 gr

Zucchero 150 gr

Burro 150 gr

Uovo 1

Cacao amaro 25 gr

Lievito per dolci 8 gr

1 bustina di vanillina

sale q.b.

PER LA CREMA:

Zucchero 50 gr

Tuorli 2

Farina 15 gr

Fecola di patate 5 gr

Latte 250 ml

1 bacca di vaniglia o 1 bustina di vanillina

Cioccolato fondente 200 gr

Panna 130 ml

FROLLA

Iniziate mescolando insieme farina, zucchero, uovo, burro morbido a pezzi, cacao, lievito, vanillina e sale. Impastate finché avrete formato il panetto. Copritelo con la pellicola e lasciatelo quindi a riposare in frigorifero per un’oretta.

CREMA

Mescolate in un recipiente i tuorli e lo zucchero.

Aggiungete la farina, la fecola di patate e continuate a mescolare.

Intanto scaldate il latte e unite la vanillina o i semi di vaniglia.

Aggiungete allora il latte caldo alla crema, trasferite in un pentolino, portate sul fuoco e mescolate.

  

Quando la crema si sarà addensata spegnete il fuoco, coprite con la pellicola da cucina e lasciate raffreddare in frigorifero.

 

Nel frattempo versate la panna e il cioccolato in un pentolino a fiamma bassa affinché si amalgamino insieme, unite quindi alla crema pasticciera.

  

Imburrate una teglia da crostata e stendete 2/3 della pasta frolla, punzecchiate con una forchetta la base e versate la crema.

 

Formate delle strisce con la frolla restante e sistematele a scacchiera sulla crostata. Questa operazione è un po’ delicata, soprattutto perché la frolla è molto morbida, cercate perciò di fare le strisce abbastanza spesse.

Infornate in forno caldo a 180°C per 40 min.

Lasciate raffreddare per un paio d’ore e godetevi questa bomba al cioccolato.

A Sheep in the kitchen,

buona domenica.

Risotto agli agrumi – A Sheep in the kitchen

Risotto agli agrumi – A Sheep in the kitchen

Questa domenica vi propongo un buon risotto, in attesa di questo autunno che stenta ad arrivare… Il risotto agli agrumi è la recente specialità di casa.

Ingredienti (x 2 persone):

Cipolla di Tropea 1

Arance 2

Limone 1

Brodo vegetale 500 ml

Olio EVO

Riso 200 gr

Vino rosso 50 ml

Sale

Pepe

Parmigiano q.b.

Burro (facoltativo)

Procedimento:

Tagliate la cipolla e ponetela in una casseruola a rosolare con l’olio, potete aggiungere un po’ d’acqua per farla consumare senza pericolo di bruciarla.

 

Intanto mettete a scaldare il brodo in un’altra pentola, io uso quello in polvere ma a breve vi proporrò anche la ricetta del brodo vegetale fatto in casa.

Quando la cipolla avrà assunto un colore più chiaro aggiungete la scorza del limone grattugiata e la scorza delle arance. Quindi aggiungete anche il riso, lasciatelo tostare per un paio di minuti, quindi alzate la fiamma e sfumate con il vino rosso. Solo quando il vino sarà evaporato aggiungete poco alla volta il brodo caldo, aspettando sempre che la dose precedente si consumi. Io all’inizio di questa fase imposto il timer con il tempo di cottura indicato sulla confezione del riso.

   

Allo scadere del tempo unite il succo del limone e delle arance. Salate (se necessario) e pepate, aggiungete il parmigiano e se vi va anche il burro (io lo evito).

Ponete attenzione a che il riso non sia troppo asciutto, né che si scuocia e, servite caldo.

Spero vi cimentiate in questo delizioso esperimento.

A presto,

A Sheep in the Kitchen