Seleziona una pagina

“Mia nonna diceva sempre che fritte anche le ciabatte sono buone!”

Quella di oggi è proprio una ricetta sua, di Nonna Lilla: le cotolette di melanzane, zucchine, patate, cipolle e… qualunque ortaggio di stagione vi ritroviate in casa
 

Ingredienti:

Melanzane viola 2

Zucchine 5

Patate medie 2

Cipolla rossa di Tropea 

Pangrattato 300 gr

Uova 7-8

Farina 150 gr

Pecorino grattuggiato

Parmigiano

Sale grosso

Sale fino

Pepe

Olio di semi (per friggere)

 

 

 

Foto 1

Foto2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Procedimento:

Iniziate lavando e spuntando le melanzane, tagliatele a fette dello spessore di mezzo centimetro(Foto 1), cospargetele di sale grosso e lasciatele scolare in uno scolapasta con un peso sopra per almeno 40/50 minuti. Quindi lavate le varie fettine, strizzatele e tamponatele con un canovaccio.

Nel frattempo lavate spuntate e tagliate le zucchine per il senso della lunghezza(Foto2)pelate le patate e tagliatele a fette abbastanza sottili, sbucciate e affettate le cipollefacendo attenzione che gli anelli restino compatti.

 

Foto 3

Foto 4

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A questo punto riponete in due piatti distinti la farina e il pangrattato(Foto3), sbattete le uova aggiungendo parmigiano e pecorino grattugiati, sale e pepe(Foto 4)

Il trucco della nonna era proprio questo, condire l’uovo e non il pangrattato!

 

 

Foto 5

Foto 6

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Passate allora ogni fetta di melanzane, zucchine, patate e cipolla prima nella farina(Foto 6), poi nell’uove (Foto 5) quindi nel pangrattato.

 

 

Foto 7

Non vi resta che friggere le vostre gustosissime cotolette in abbondante olio di semi(non siate tirchi con l’olio, riempite una bella padella!) rigirandole di tanto in tanto(Foto 7). Le patate richiederanno un tempo di cottura maggiore rispetto agli altri ortaggi.

 

 

 

Mia nonna sarebbe fiera del buonissimo profumo che si respira nella mia cucina, tanto che mi sembra di vederla ogni tanto farmi l’occhiolino tra i fornelli, con le mani sporche di farina.

 

Spero che farete tesoro di questa preziosa ricetta.

 

sheep in the kitchen,

alla prossima domenica.

 

Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: