Seleziona una pagina

Pronti, via. Siamo ancora a fine Luglio, ma la Palmese ha già dato il via alla sua stagione 2016/2017. Al Lopresti di Palmi ha infatti già avuto inizio la preparazione atletica dei Neroverdi, ansiosi di tuffarsi nella nuova stagione del campionato di serie D, mantenuto con grandi sforzi proprio all’ultimo respiro, nel Play Out giocato contro il Marsala. Sotto un sole cocente e sotto gli occhi vigili di Mister Mario Dal Torrione hanno già affrontato le prime sedute di allenamento (Clicca qui per le foto esclusive del primo allenamento). Grande entusiasmo dunque, ma anche grande concentrazione in vista del prossimo torneo interregionale. A sentire il parere di alcuni degli atleti, l’umore dello spogliatoio sarebbe alto. Grandi motivazioni, alimentate dalla consapevolezza di poter fare molto bene e di potersi togliere grandi soddisfazioni durante la prossima stagione. Complice il notevole salto di categoria e le difficoltà riscontrate per la situazione degli impianti, la scorsa stagione ha forse messo in luce qualche carenza organizzativa. Bene, è ancora solo l’inizio, ma da quel che si è visto nei primi giorni queste difficoltà sembrano essere state superate. Ingranaggi ben oleati e cura dei dettagli, sembra proprio che nulla sia lasciato al caso. Nessuna improvvisazione e nessuna cosa fatta “a ‘rrunzari” per dirla alla Parmisana. La sensazione di tutto ciò viene dai dettagli. Un esempio? Prima della fine dell’allenamento polo ufficiali stirate e piegate già predisposte sulle panche, nei posti assegnati a ciascun calciatore.PrimoAllenamentoPalmese-8

Nel frattempo, arrivano succulente voci di calciomercato. Complice il ripescaggio in Lega Pro della Reggina (Finalmente possiamo con il suo nome), alcuni elementi della formazione Amaranto potrebbero non rientrare nel progetto tecnico di Mister Zeman (non Zdenek, il figlio Karel). Pare che la Palmese voglia attingere proprio lì per piazzare qualche colpo di grande qualità. C’è chi dice in mediana, chi in attacco, staremo a vedere. Confermata la solida linea difensiva vista nella passata stagione, con Cassaro e Taverniti, che, insieme al Palmese purosangue Misale (altra piacevole riconferma) sono pronti a dichiarare guerra ai reparti offensivi avversari. Parlando del nostro attacco, invece, non si può che parlare di un lieto ritorno, quello di Santiago Dorato, chiamato a raccogliere la pesante eredità di Francesco Piemontese. È inutile dirlo, lo spessore del calciatore è altissimo, in lui sono riposte le speranze di un buon campionato per la Palmese. Siamo già in fibrillazione, non vediamo l’ora di vedere in azione Santiago e tutta la nuova squadra messa a disposizione di Mister Dal Torrione.

Nel frattempo auguriamo un buon lavoro a tutti i Neroverdi.

Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: