Seleziona una pagina

LA SITUAZIONE GOLEM

Ci perdonerete la schiettezza, ma chiamarle Golemine non ci piace proprio! Le ragazze di casa Golem hanno dimostrato di poter giganteggiare contro tutte le squadre che gli si pongono d’avanti. Ecco perché il vezzeggiativo affibbiato loro ci sembra quantomeno riduttivo.

 

Il sestetto bianco-fucsia si è rivelato uno scomodo avversario per tutti, anche nelle partite in cui sembrava dover recitare la parte della vittima sacrificale (Vedi Forlì, Soverato, Monza e Pesaro). In queste occasioni, più che un Davide contro Golia ci è sembrava di assistere ad uno scontro tra Titani! Ed è proprio questo che le ragazze di coach Draganov sono! La vittoria contro la Delta Informatica Trentino era proprio quel che ci voleva. Ennesimo Tie Break, ma che porta in casa Golem due punti importantissimi, che vedono il divario da Aversa allargarsi.

 

La partita contro le Trentine ha visto la Golem partire a mille e conquistare subito il primo set, come avvenuto molto spesso nelle partite casalinghe. La prima frazione di gioco è stata sì combattuta, ma la Golem non è sembrata rischiare perderlo, né tantomeno in grado di finire sotto nel punteggio. A minare mascate ci pensa, come sempre Ramona Aricò! Il motore siciliano non si spegne e con l’aiuto di una Moretti in grande spolvero guida la Golem verso la vittoria del secondo set.

Potevamo mai pensare ad una partita tranquilla? MAI! Ecco che entra in gioco l’autolesionismo firmato Golem, con il consueto calo del terzo set. Sembra che le ragazze non ce la facciano proprio a non complicarsi la vita… Terzo e quarto parziale vanno alla Delta informatica, con una prestazione di squadra deludente. Certo, Segùra e compagne ci mettono del loro, ma la Golem sembra non opporsi e zoppica in vistosa difficoltà. Accidenti a chi prima del match parlava di una vittoria Segùra. Tra l’altro la battuta è pessima….

Per fortuna che nel quinto Set la Golem si inietta il solito cocktail di adrenalina, agonismo e cattiveria. Il trio Aricò – Moretti – Speranza suona la carica e porta il punteggio sul 14 – 12. Draganov sostituisce la Guidi per sfruttare il servizio di Elena Bortolot, mossa vincente! La battuta della Bortolot becca una ricezione insicura delle ospiti, la palla è avviata verso il terreno Golem, Iliyana Petkova ci si avventa e spara per terra il pallone del match!

 

Come detto, il divario dalla Clendy Aversa si allunga, 7 punti in cassaforte. Adesso la situazione della compagine campana è piuttosto difficile. 7 punti da recuperare ed uno scontro diretto da affrontare contro una Golem in stato di grazia e con il morale a 1000. Per sperare di avere la possibilità di salvarsi giocando i play out, Aversa dovrà battere prima Palmi e poi la corazzata Soverato. Tornando al lato Calabrese, adesso si va ad Aversa senza alcuna pretesa, senza commettere l’errore di sottovalutare l’avversario, con la concentrazione al massimo e la voglia di lottare per una salvezza matematica e senza Play Out. Basterebbero due punti, proprio con un Tie Break a cui la Golem sembra essere tanto affezionata.

Non succede che non succede, MA SE SUCCEDE……

 

Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: