Città Slider sport

Due su Due. Analisi di Palmese – Ebolitana.

Due giornate, due vittorie. Non poteva esserci inizio migliore per la Palmese nel suo terzo campionato di serie D consecutivo. Nella prima gara di campionato in casa la squadra di Mister Pellicori batte l’Ebolitana per 3 a 1, confermando il posto in vetta con Gela, Palazzolo, Portici ed Ercolanese. Sicuramente un risultato importante ed incoraggiante, arrivato per giunta contro una delle squadre più forti del campionato secondo Pellicori.

Mattia Gagliardi

Notevoli i miglioramenti della compagine nero verde sotto l’aspetto del gioco. La circolazione di palla è migliorata rispetto al match contro l’Isola Capo Rizzuto, nella quale la squadra, pur vincendo, aveva evidenziato una certa farraginosità nella circolazione di palla in mezzo al campo. Complice l’arrivo di qualche nuovo giocatore, nonostante un Di Dionisio non al meglio forse per il lutto che lo ha colpito (ci stringiamo forte a lui), la Palmese ha fatto vedere buoni miglioramenti da questo punto di vista. Il bel gioco non sarà probabilmente l’arma in più per questa squadra, che però ha fatto vedere di essere un gruppo davvero unito e di poter far male, molto male, in contropiede e nelle ripartenze veloci.

Bene il reparto offensivo, con un Gagliardi sugli scudi, autore di una bella doppietta. Bene anche la difesa che, al netto di qualche rischio di troppo dettato più da un momento di confusione che non da altro, dimostra di poter fare davvero buona guardia al proprio portiere. Continuiamo poi a dire che Murillo è un giocatore che ci farà divertire molto, grinta e cattiveria in giuste dosi, il gol è il giusto premio per una buona prestazione difensiva. Franza fornisce poi la conferma di essere un portiere davvero dotato, una sicurezza quando la difesa viene scavalcata. Probabilmente vale la pena avere un under in più in avanti quando a difendere i pali c’è lui.

Migliore in campo: Mattia Gagliardi, voto 7,5

Mister Pellicori aspetta ora solo la ciliegina sulla torta, come detto nell’intervista di fine gara: l’attaccante di riferimento, il centravanti che possa fare la differenza. Con quest’ultimo in una Palmese così cinica si può pensare anche a qualcosa in più che una salvezza?

Comments

comments

About the author

Ferdinando Panucci

Ferdinando Panucci

Add Comment

Click here to post a comment